Home Meteo MINIMO PRESSORIO LUNGO IL TIRRENO, SORPRESE NEVOSE DOMENICA

MINIMO PRESSORIO LUNGO IL TIRRENO, SORPRESE NEVOSE DOMENICA

PRIMA L’ARRIVO DI ARIA FREDDA SIBERIANA

E’ confermato: già da domani una massiccia ondata di freddo proveniente dall’est europeo si affaccerà anche sull’Adriatico e quindi sulla penisola italiana.

Primo ed ovvio effetto sarà un sensibile e brusco calo delle temperature che si porteranno di molti gradi sotto lo zero alla quota di riferimento di 1400m (oscilleremo tra i -4°C ed i -9°C).

La Penisola entrerà quindi sotto una pesante coperta fredda che avvolgerà tutte le Regioni con maggiore incisività quelle centro meridionali lato est.

Sabato sarà così una giornata fredda e spesso ventosa ma piuttosto soleggiata.

SORPRESE NEVOSE DIETRO L’ANGOLO

Domenica con un tempismo quasi cronometrico, arriverà aria più mite ed umida da ovest con la formazione di un blando minimo depressionario sull’Alto Tirreno ed in rapido movimento verso sud est.

Questa condizione fa ipotizzare l’attivazione di precipitazioni sparse più rare e deboli tra la Liguria ed il Lazio e più convinte tra la Campania e la Calabria.

Stante il già citato “cuscino freddo” l’aria umida per un iniziale scorrimento su di esso, potrà provocare fenomeni nevosi anche a quote piuttosto basse se non addirittura (temporaneamente e più raramente) anche quasi al piano.

In grafica abbiamo dato una prima indicazione del fenomeno ma torneremo sull’argomento quando la media dei modelli sarà concorde sull’evoluzione.

Sì perché ancora, seppur le dati si avvicinino, non c’è ancora una idea chiara di che cosa potrebbe succedere, come del resto spesso succede in questi casi.

Vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti per maggiori dettagli!

I più letti